Libri letti ai ferri incontra Consolata Lanza

Libri letti ai ferri incontra Consolata Lanza

Mercoled√¨ 15 febbraio 2015, √® San Faustino, ma anche il giorno dedicato al nostro incontro di libri letti ai ferri,¬†quale ¬†modo migliore per festeggiare¬†la festa degli Amici¬†con la A maiuscola, con un’ospite speciale?

Noi Amici di libri letti ai ferri¬†siamo felici di festeggiare il 15 Febbraio, questo giorno speciale con¬†Consolata Lanza.¬†Consolata¬†ci segue sin dai primi incontri, ci consiglia e ci incoraggia a continuare in questo percorso fatto di¬†amicizia, letture,¬†ferri, crochet, ricamo leggendo¬†¬†e chiacchierando, tra una risata e l’altra.

Consolata Lanza libri letti ai ferriChi è Consolata Lanza?

Consolata Lanza, torinese, ha pubblicato nel 1996 D‚Äôamore e no (Premio Letterario Nazionale Nuove Scrittrici 1995), Il gioco della masca (Filema 1997), Est di Cipango (Filema 1997), Ragazza brutta, ragazza bella (Filema 2000), Irene a mosaico (Avagliano 2000), La lametta nel miele (Filema 2005), Lei coltiva fiori bianchi (CS_libri 2007), Trilogia delle donne virtuose (Progetto Alga 2010), Gli anni al sole (Buckfast 2016). Collabora alla rivista LN-LibriNuovi sia nella versione cartacea (ora finita) che in quella digitale, ha collaborato alla rivista digitale Sagarana e altre riviste sia cartacee che digitali, partecipa al progetto ALIA Evo.2 (antologia della letteratura fantastica) e in precedenza anche all‚Äôantologia annuale Fata Morgana, un suo racconto √® pubblicato sul numero monografico di Leggendaria (2003) sulle scrittrici torinesi, ha pubblicato numerosi racconti su riviste e antologie, tra cui La mia citt√† senza grazia (Empiria 2005), Le figlie di Cthulhu (Dagon Press 2009), HOTtell – storie da un tanto all‚Äôora (Whitefly Press 2014), Over60 Women (Elmi‚Äôs World 2016). Si √® occupata dell‚Äôiniziativa editoriale Progetto Alga dal 2010 al 2014, ha tenuto laboratori di scrittura creativa e ha partecipato pi√Ļ volte al gruppo Libri letti ai ferri. Dal 2007 cura il blog di recensioni letterarie e altro¬†http://consolata-anacondaanoressica.blogspot.it¬†

Cosa ci legger√† Consolata Lanza mercoled√¨’ 15 febbraio dalle ore 16,00 alle 18,00 presso il laboratorio VIACALIMALA in via V. Monti 9/b-Torino durante l’incontro di libri letti ai ferri?

sirena Consolata Lanza

ecco cosa ci scrive:

Per amore di un topo

Il racconto Per amore di un topo è uscito su Tuttestorie nell’aprile 1997.  Gli sono particolarmente affezionata perché ha vinto un premio piuttosto significativo organizzato dalla Libera Università delle Donne di Milano ed è la prima cosa che mi hanno pubblicato. Inoltre rappresenta bene un aspetto della mia scrittura, cioè la tendenza a scivolare avanti e indietro tra reale e surreale, fantastico e grottesco, e fare grande uso del paradosso. Questa storia racconta di una donna che si innamora di un topo, e delle conseguenze di questo amore. Mi scuso fin d’ora con i lettori maschi, ma se si sentono vittime di ingiustizia non hanno che da rovesciare i termini del racconto. Credo che molte donne abbiano fatto la triste esperienza di scegliersi un topo come oggetto d’amore, e quindi forse non è difficile farsi prendere dall’aspetto paradossale della vicenda e sorridere sulle disgrazie della povera Carlotta, la protagonista.

Ricapitolando :

vi aspettiamo mercoledì 15 Febbraio ore 16,00 in via V. Monti 9/b- Torino presso il laboratorio VIACALIMALA

Non stare lì fuori, entra nel mondo di VIACALIMALA

Margherita Bratti e gli amici di libri letti ai ferri

Libri letti ai ferri incontra Consolata Lanza ultima modifica: 2017-02-06T23:40:00+01:00 da Margherita Bratti
Share

Margherita Bratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *