“Libri letti ai ferri” presenta Fili di pace knitting con Om shanti

“Libri letti ai ferri”  presenta  Fili di pace knitting  con Om shanti

Le bandierine di PACE si inaugurano

 28 novembre dalle ore 15,30 alle 17,30 nella sede di Om Shanti – Corso Dante 43- Torino

Lavorando insieme ai ferri e accompagnati dal suggestivo suono delle campane tibetane

“Le campane tibetane producono un suono estremamente vario, ricco di armonici superiori. Suonando contemporaneamente parecchie campane, si ottengono affascinanti “paesaggi sonori” che possono armonizzare corpo, spirito, anima e aprire il cuore. L’esperienza ha dimostrato che i loro suoni sono in grado di armonizzare i due emisferi cerebrali, di purificare vitalizzare le energie corporee fino al livello cellulare” Masaru Emoto

I nostri “Fili di pace knitting” saranno esposti nella bellissima struttura Om Shanti, il centro olistico degli amici Cristina e Francesco .

Un obiettivo comune ci lega ormai da tantissimi anni: trasmettere amore e pace attraverso le nostre conoscenze. Così ci è sembrato naturale – quando ho raccontato loro di questo nostro progetto di fili di pace knitting – poter esporre le nostre bandierine, realizzate a maglia ai ferri in mille colori con la scritta Pace all’interno in tutte le lingue del mondo.

I nostri fili di pace sono stati realizzati con l’aiuto di tante knitters che ci hanno spedito i loro triangoli dopo aver inviato un appello attraverso il web e sono stati inaugurati a marzo 2016 nella Giornata della Pace nel cortile della Biblioteca Civica Natalia Ginzburg. Infine sono migrate a settembre a Manualmente Torino nello spazio del knit cafè.

Nella cultura Tibetana tradizionalmente le bandiere di preghiera sono usate per promuovere la pace, la compassione, la forza e la saggezza. I tibetani credono che i mantra vengano sparsi dal vento, le buone intenzioni e la compassione pervada lo spazio intorno. Apendendo una bandiera in un luogo alto, si porta la benedizione dipinta sulla bandiera a tutti gli esseri. Quando il vento passa sulla superficie delle bandiere, sensibili ad ogni cambiamento e movimento del vento, l’aria si purifica e viene resa sacra dai mantra. Le preghiere sulle bandiere diventano parte permanente dell’universo, mentre l’immagine sbiadisce a causa dell’esposizione agli elementi.

Proprio come la vita va avanti e viene rimpiazzata da nuova vita, i tibetani rinnovano le loro speranze per il mondo continuando ad appendere nuove bandiere di fianco a quelle vecchie. Questo atto simboleggia il fatto di dare il benvenuto ai cambiamenti della vita e il riconoscimento che ogni essere è parte di una circolo più grande.

Noi vi aspettiamo all’inaugurazione il 28 novembre alle 15.30 nella sede dell’associazione OM SHANTI A.S.D. Corso Dante 43 Torino.

Confermate la vostra presenza telefonando alla sede dell’associazione Om Shanti tel 011-6505542 oppure Margherita Bratti responsabile libri letti ai ferri cell.3398555709

Chi lavora ai ferri o all’uncinetto porti il propro lavoro, saranno due ore di condivisione al suono delle campane Tibetane.

Se qualcuno volesse aiutarci ad allungare ancora questo” filo di pace” ci contatti attraverso la nostra mail – librilettiaiferri@gmail.it-

Faranno da cornice a questo evento alcuni scatti fotografici di Margherita Bratti dal titolo “Il Tibet in trasformazione

Installazione artistica, creata e pensata, dal knit/caffè – letterario “Libri Letti ai Ferri” con la partecipazione dei knit da tutta Italia

INFO : fb: Libri letti ai ferri – blog: https://www.margheritabratti.it/knitting-fili-di-pace/

Fb: om-shanti-torino – www.om.shanti.it

Share

Margherita Bratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *