Tessitura e letteratura al Circolo dei lettori con Matteo Salusso

Tessitura e letteratura al Circolo dei lettori con Matteo Salusso

Sabato 3 Novembre 2018 ” Tessitura e Letteratura” al Circolo dei lettori con Matteo Salusso e i suoi telai.

Io ( Margherita Bratti ) e  Donatella Garitta di Carta e Penna siamo molto felici di ospitare Matteo salusso al Circolo dei Lettori, per chi non conosce il Circolo qui tutte le info.

Chi è Matteo Salusso?

Ecco qualcosa di lui per conoscerlo meglio:

Ha avuto a che fare con orditi e trame fin dalla più tenerà età avendo come padre Andrea, un costruttore di telai.

Ogni vacanza diveniva scusa di visita in qualche laboratorio di tessitura, dai grulli salentini con i loro telai in ulivo antico, agli scantinati turchi con i verticali in vecchio ferro battuto.

Con questi odori e sensazioni ha iniziato per gioco a far della tessitura il suo lavoro a 23 anni.

Fondamentale è stato lavorare nelle scuole. L’entusiasmo dei ragazzi e la loro maniera curiosa ed interessata di approcciare la tessitura a mano, gli ha fatto capire che questa arte antica non era affatto un animale in via di estinzione da chiudere in un museo ma anzi, cercare di adattarla al tempo in cui viviamo. Unire il vecchio con il nuovo, l’antico con il moderno sta alla base dell’idea che ha del suo lavoro

E’ stato proprio lavorando con le scuole che è nato il pettineliccio tubolare. Una volta perfezionato e depositato il brevetto alla camera di commercio di Torino, ha dedicato il suo tempo a migliorare come professionista, sia come falegname che come tessitore, per fornire ad un prezzo abbordabile strumenti capaci di soddisfare le esigenze dei tessitori più esperti e stimolare invece la creatività di chi si avvicina alla tessitura per la prima volta.

Matteo è fiero di essere artigiano.

Dal 2008, anno di apertura della partita iva, costruisce e vende i suoi telai, al momento presenti in molti paesi europei e non solo.

 Vi aspettiamo sabato alle ore 10,00 per vedere dal vivo i suoi telai e per provare sul campo trame e orditi, non dimenticate ferri e uncinetti.

L’evento è a ingresso libero, per tutti!

 

Share

Margherita Bratti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *